Le Grotte di Collepardo

Informazioni

 

percorso ORARI GROTTA "Regina Margherita" di COLLEPARDO gestite da Lazio Crea S.P.A. periodo da 04/11/2019 al 29/03/2020 (dal sito ufficiale).

APERTURA
Dal 04/11/2019 al 29/03/2020
SABATO- DOMENICA - FESTIVI - 10:00 - 16:25 (ultima visita ore 16:00)
Feste NATALIZIE apertura dal 26/12/2019 al 06/01/2020;
Il 06/01/2020 apertura dalle 14:00 alle 20:00
Chiusura il 25/12/2019 e 01/01/2020
COSTI
Adulti - € 7,00
• Già in possesso del biglietto del Pozzo d'Antullo € 5,00;
Bambini (da 6 a 12 anni) € 5,00 incluso pozzo;
• Già in possesso del biglietto del Pozzo d'Antullo € 3,00
Enti convenzionati e gruppi organizzati superiori a 20 persone € 5,00
• Già in possesso del biglietto del Pozzo d'Antullo - € 3,00
Scolaresche - € 5,00
• Già in possesso del biglietto del Pozzo d'Antullo - € 3,00

POZZO D'ANTULLO
CHIUSURA DAL 4 NOVEMBRE AL 29 MARZO 2020
COSTI €. 2,00

 

cartinaVisite Guidate: Centro Guide Cicerone

Contatti

telefono+39 0776.545011 - +39 0776.546322
fax

email64Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sitointernetwww.grottepastenaecollepardo.org

Prenota la visita guidata con il Centro Guide Cicerone:
telefono 0775.211417 - 349.4981226
faxFax: 0775.859011
email64Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sitointernetwww.ciceroneweb.it

Multimedia

Mappa

Servizi e Pacchetti Turistici


Le Grotte di Collepardo, sia aprono a circa 30m al di sopra del torrente Fiume, che nel corso di milioni di anni ha modellato la vallata in cui scorre. La cavità si compone di un ambiente maggiore e di una sala minore ora chiusa al pubblico, per salvaguardare la piccola colonia di pipistrelli che la popola, soprattutto durante il letargo.

Lo spettacolo delle stalattiti e delle stalagmiti, creato dallo stillicidio delle acque nel corso dei millenni, è di una bellezza ineguagliabile, che ha assunto caratteri straordinari ed incredibili. Per la singolarità delle forme che riecheggiano figure umane e di animali, ora reali ora fantastici, le grotte di Collepardo sono state, da tempo immemorabile, denominate "Grotte dei bambocci". 

Esse sono importanti anche dal punto di vista paleontologico, infatti vi sono stati rinvenuti numerosi reperti di fauna pleistocenica (Cervus elaphus) e reperti scheletrici umani dell'età del bronzo (1600 - 1400 a.C.).

La Grande Dolina

 Il Pozzo d'Antullo è una grandiosa voragine di origine carsica, creatasi a seguito dello sprofondamento della volta di una cavità sotterranea, la cui circonferenza è di 300m e la profondità massima di 70m. Lungo le pareti verticali pendono meravigliose cortine di stalattiti, mentre il fondo è celato da una ricca e lussureggiante vegetazione.

La rarità del fenomeno e lo stesso aspetto selvaggio e sinistro hanno acceso nei secoli la fantasia popolare, che ha intrecciato leggende e fantastici racconti sull'origine di questa dolina, la maggiore per dimensione in Europa e tra le più grandi del mondo, uno dei più straordinari spettacoli della natura

Le Grotte di Collepardo