phone ico (+39) 0775.211417

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

Una canzone contro la mafia, il Liceo di Ceccano vince il concorso regionale

Una canzone contro la mafia, il Liceo di Ceccano vince il concorso regionale

I JHF, una band musicale del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, con il brano “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” si è piazzata al primo posto nel concorso “Un brano contro le mafie”, indetto dalla Regione Lazio e finalizzato a sensibilizzare le nuove generazioni sulla cultura della legalità attraverso la musica.

Il gruppo, formatosi proprio per partecipare al concorso, è stato seguito e coordinato durante le fasi di scrittura del brano, di esecuzione e di registrazione in saletta dai professori Federico Palladini e Annalisa Gaetani.

I componenti della band sono Giorgia Tribini, Matteo Trina e Letizia Di Scanno (voci soliste), Gabriele Marcucci (pianoforte), Gemma Guerrieri (violino) e Damiano Egidi (chitarra). La formazione prevede anche l’apporto di una sezione corale formata dagli studenti Kristi Pina, Paolo Mastrogiacomo, Andrea Zomparelli, Sofia Magliocca, Anna Boscaino, Martina Mammetti, Alessio Giorgi e Giada Dezzi.

Sono tutti studenti del primo biennio del corso C, che da diversi anni offre agli allievi la possibilità di ampliare la propria formazione con la musica, grazie a un progetto coordinato dalla Prof.ssa Vittoria D’Annibale.

Il brano in concorso, scritto da Gabriele Marcucci (musica) e Paolo Mastrogiacomo, Kristi Pina e Andrea Zomparelli (testo), è stato intitolato “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” perché è strutturato, dal punto di vista sia letterale che musicale, come graduale evoluzione dalle voci isolate dei membri di una famiglia vessata dalla mafia a quelle unite in coro prima della famiglia stessa e poi dell’intera società, partecipe nella lotta. È quindi affidato al coro, nel finale, il messaggio chiave della canzone, incentrato sulla necessità dell’azione corale contro ogni forma di mafia, di prevaricazione e di ingiustizia: da soli è più difficile ma uniti si può vincere.

Per i ragazzi si è trattato di un’esperienza nuova e altamente formativa, oltre che gratificante.  Come previsto nel regolamento, la band avrà infatti diritto a un buono di 3.000 euro da spendere per l'acquisto di strumenti musicali e sarà chiamata a partecipare a un concerto che si terrà a Roma in questo mese. Inoltre la canzone “Vorrei che la mia voce diventasse un coro” verrà inserita come vincitrice del concorso nella compilation dei dieci migliori partecipanti, che sarà pubblicata e distribuita a breve.

Per informazioni sul concorso e per ascoltare il brano: http://www.unbranocontrolemafie.it/

 


 446,    Ciociaria News

Contatti

gps Viale Mazzini, 69  03100 Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 
fax ico (+39) 0775.1880722
email new ico redazione@ciociariaturismo.it

La Newsletter

Meteo

Seguici su Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Cliccando su OK acconsenti all'uso di essi.