phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 768 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

Santopadre

Nell'antichità, come risulta da alcuni documenti datati 1018, il nome di questo centro era "Castrum Foroli". L'attuale denominazione deriva dalla devozione a San Folco che visse e morì nei pressi del paese: pare che alla sua morte, si verificarono episodi miracolosi, attribuiti dalla tradizione popolare alla sua intercessione. La gente cominciò quindi ad accorrere a rendere omaggio al "santo padre", un epiteto che finì per designare anche il paese che l'aveva ospitato.

L'abitato, che sorge su di un colle circondato da boschi, vigneti ed uliveti, presenta cospicui reperti d'epoca romana, fra cui i resti della villa "di Giovenale" nei pressi di monte Campeo e di quella di Tito Pomponio Attico, amico e cognato di Cicerone. I resti del suo sistema difensivo testimoniano quanto questo fosse imponente; spesse mura di cinta, i sette torrioni circolari e la torre principale che compare nello stemma civico, ne hanno tramandato nel tempo struttura e validità.

La chiesa di San Folco (XVI sec.), sebbene presenti una facciata estremamente semplice, può contenere fino a 1400 persone, oltre a possedere un interno ben architettato con bassorilievi, altorilievi e, sull'Altare Maggiore, un magnifico quadro su tela a due facce del "Cavalier D'Arpino". All'interno di un'apposita urna fregiata è conservato il corpo del Santo protettore.


 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia, 29  Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 
fax ico (+39) 0775.1880722
email new ico redazione@ciociariaturismo.it

La Newsletter

Meteo

Seguici su Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Cliccando su OK acconsenti all'uso di essi.