phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 1921 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

Acquafondata


Situata al centro di una piccola valle circondata dai verdissimi monti Aquilone Monna Acquafondata appartenenti al versante meridionale delle Mainarde, Acquafondata è il luogo davvero ideale per il relax e per respirare l'aria pura dei suoi circa mille metri di altitudine. Lo stupendo vivaio forestale di Acquafondata è uno dei più grandiosi dell'intera regione Lazio. Caratteristiche predominantidi questi luoghi sono le sue bellezze naturali montano-faunistiche con l'incontrastata padronanza del nibbio negli abissali valloni.


Le prime notizie di stanziamenti abitativi nel luogo risalgono attorno al  1019 quando si costruì un castello ad opera dei Conti di Venafro i quali nel 1086 lo vendettero all’abbazia di Montecassino. Nel 1806, per volere di Gioacchino Murat, passò a far parte della Terra di Lavoro nome Aqua fundata compare per la prima volta nei documenti cassinesi. Dopo l’Unità d’Italia, il suo territorio fu luogo di eventi legati al Brigantaggio. Per la sua collocazione geografica al confine tra il Lazio e il Molise, durante la Seconda Guerra Mondiale si ritrovò lungo la Linea Gustav. Il suo territorio divenne teatro di violenti combattimenti fra gli eserciti tedeschi e Alleati, e nel 1944 il paese venne quasi distrutto.
A ricordo delle azioni militari, reduci francesi e - polacchi, rispettivamente, hanno innalzato monumenti alla memoria dei loro caduti. La liberazione di Acquafondata avvenne il 12 gennaio del 1944 ad opera delle truppe francesi che sfondarono dal lato di Venafro (Isernia).
Leggendaria la figura del frate francescano Frà Domenico De Filippis alla quale è legata la chiesa di Santa Maria, mentre un altro importante luogo di culto è la chiesa della Madonna del Carmelo, il cui nome deriva dall'antica credenza popolare circa un'apparizione ad una contadina, intenta al lavoro dei campi, della Vergine del Carmelo stessa.

Questo piccolo centro di montagna, che si anima soprattutto d'estate in occasione delle caratteristiche sagre, ben noto per la fabbricazione artigianale delle zampogne, un'attività tradizionale per la sua popolazione dedita in passato soprattutto alla pastorizia ed alla lavorazione del legno.


 
 
 
Dall'indirizzo:
 
 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia, 29  Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 
fax ico (+39) 0775.1880722
email new ico redazione@ciociariaturismo.it

La Newsletter

Meteo

Seguici su Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Cliccando su OK acconsenti all'uso di essi.