phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 2220 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

 

Domina, con la sua mole maestosa, a 1669 metri di altitudine, l'intera Valle del Liri Garigliano-Rapido. E' visibile da ovunque, con il suo colore tra l'azzurro e il verde, a seconda della distanza da cui si osserva. D'inverno è spesso avvolto da nuvolaglie o ricoperto di neve. Gran parte della sua superficie è rivestita di vegetazione, mentre restano scoperti i fianchi più battuti dal vento. E' abbastanza agevole salire su Monte Cairo a piedi, passando per Terelle. E' esperienza unica, ed emozionante. Ogni Ciociaro, ogni persona che comunque veda Monte Cairo lo dovrebbe ascendere, per accreditare sensazioni di godimento estetico della natura, per dominare e ammirare un vasto territorio ricchissimo di risorse, di storia e di cultura, negli infiniti insediamenti occhieggianti nella pianura, sulle colline, sopra le alture più elevate ricomprese tra la cordigliera appenninica e quella antiappenninica . E il rincorrersi dei monti in lontananza va a chiudere l'orizzonte da ogni parte.

Monte Cairo appartiene al gruppo geologico della Meta e delle Mainarde, di cui si estende come propaggine tesa verso il Liri, tra il Melfa e il Rapido; ma ha un'autonoma configurazione orografica.

Lo chiamavano Mons Clarus i Romani, forse per significare, con la connotazione di clarus, chiaro, la sua particolare esposizione alla vista e la costante illuminazione del sole. Durante il Medioevo si chiamava anche Carea.

 

 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia - Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 

Meteo

Seguici su Facebook