phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 5180 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

 

Nei pressi della Chiesa di S.Maria della Libera, superato il cancello che immette nel giardino a sinistra del campanile, vi è l'arco onorario di Marc'Antonio.

Lo stato in cui si trova è davvero poco rispettoso dell'importanza del monumento, poiché esso è utilizzato come chiusa di un canale che porta l'acqua alla retrostante cartiera. Una tale condizione, che si fa risalire al tempo del prosciugamento degli antichi laghi (fine XVI sec.) quando l'acqua fu incanalata per servire dei sottostanti mulini, ne preclude la visione della parte inferiore e ne rende critica la sua conservazione, nonostante gli interventi di consolidamento e restauro ai quali è stato sottoposto per la prima volta solo alcuni anni fa. (...)

L'arco, mancante del coronamento superiore, è ad un solo fornice, sotto il quale probabilmente transitava la Via Latina, ed è situato nel punto che forse segnava il limite del pomerio della città e l'inizio della strada extraurbana.

Interamente realizzato con grossi blocchi di travertino accuratamente lavorati e posati senza calce, ha una larghezza di 6,10 m e una profondità di 1,70 m mentre l'apertura del fornice misura 3,70 m. L'arcata del fornice, che ha la superficie interna (intradosso) completamente priva di ornamenti, poggia su una mensola dalle semplici modanature degradanti impostata alle estremità su quattro piccole semicolonne angolari lisce con capitelli ionici con volute e ovoli. I piloni, stretti e lisci, hanno i quattro angoli esterni ornati da quattro coppie di semicolonne abbinate, anch'esse lisce, con capitelli corinzi con volute e foglie d'acanto. I singoli tamburi delle semicolonne abbinate sono ricavati dallo stesso blocco sia nel fusto che nel capitello. (...)

Già datato all'età augustea, la sua costruzione è oggi più ragionevolmente anticipata al 40 a.C. circa, quindi in concomitanza della deduzione della colonia triumvirale. Mancando qualsiasi testimonianza circa la motivazione e la dedica dell'arco, si pensa a una dedica locale, forse per commemorare l'istituzione stessa della colonia.

(Tratto da "Museo della Città e del Territorio - Aquino. Itinerari n.79" di Angelo Nicosia, ed. Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma 2006)

Informazioni utili:

+39 0775.211417 +39 393.9229768

 

 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia, 29  Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 
fax ico (+39) 0775.1880722
email new ico redazione@ciociariaturismo.it

La Newsletter

Meteo

Seguici su Facebook

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY. Cliccando su OK acconsenti all'uso di essi.