phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 1158 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

 

Un laghetto dalla bizzarra forma a zig zag che si allunga fino a diventare un fiume. Un paesaggio da cartolina incorniciato da colline che si affacciano sull'acqua e da splendide doline, frutto di quel miracolo carsico che mantiene, estate e inverno, la temperatura dell'acqua a 11° C.

Un lago sulle cui superfici navigano suggestive imbarcazioni in legno che riportano alle vestigia di antichi popoli latini, le "nàue", e nel cui fondale vive una foresta subacquea ricca di rare specie vegetali. Un ecosistema in cui uccelli, pesci, rettili e mammiferi vivono in armonia con l'uomo.

La Riserva Naturale di Posta Fibreno comprende al suo interno la piana del Fibreno e le colline prospicienti il lago con formazioni carsiche calcaree. Qui è possibile ammirare splendide doline. L'origine carsica permette all'acqua di mantenere la temperatura costante intorno ai 10/11° C durante l'intero anno. Le acque che sfociano nel lago provengono dalle montagne del Parco Nazionale d'Abruzzo e, dopo un lungo percorso in falde freatiche sotterranee, ritornano in superficie grazie alle numerose sorgenti intorno al lago.

Il lago, un tempo chiamato "lago della Posta", può essere considerato una grossa sorgente che, dopo essersi estesa su un limitato bacino in forma oblunga arcuata, da origine al fiume Fibreno.

Dal punto di vista geomorfologico il terreno della riserva si presenta diviso in due parti ben distinte: la prima a sud-ovest, pianeggiante e con dolci pendii, è la sede del lago; la seconda a nord-est, a ridosso del lago, è formata da rocce calcaree mesozoiche permeabili con pareti verticaleggianti.

 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia - Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 

Meteo

Seguici su Facebook