phone ico (+39) 0775.211417

Ci sono: 663 visitatori online

Video Gallery Fotografica  Facebook Twitter Canale YouTube

 

Veroli è situata lungo la linea di confine che separava lo Stato Pontificio dal Regno delle Due Sicilie. Stabilita con il trattato del 1840 tra il papa Gregorio XVI ed il re Ferdinando II, nel territorio della città ernica si trovavano ben 11 cippi dei 649 di cui si ha notizia e che segnano un percorso che va dal Tirreno all’Adriatico.
Essi si distribuiscono dalla strada Sora-Santa Francesca di Veroli, deviando per la località I Cocchi e raggiungendo quella di Fontana Fusa. Non molto distante da questa fonte si incontra il primo cippo, proseguendo fino alle località Rava di Rocca Gelardi, Macchia Faito ed il canalone di Faggio Grosso se ne incontrano altri, e proseguivano fino a Prato di Campoli.
Questi cippi furono essenziali per risolvere alcune controversie locali, tra cui quella tra Veroli, facente parte dello Stato Pontificio, e Roccavivi, che rientrava nel Regno di Napoli a causa di una larga parte del territorio compreso tra la cima delle Scalelle ed il monte Passeggio.
Le controversie, nate tra i due regni, erano spesso antiche e non suffragate da documentazione che potesse determinare l’appartenenza ad una parte o all’altra.

 

Contatti

gps Sede Legale: Via Mastruccia, 29  Frosinone
phone ico (+39) 0775.211417 
fax ico (+39) 0775.1880722
email new ico redazione@ciociariaturismo.it

Meteo

Seguici su Facebook