San Biagio Saracinisco

San Biagio Saracinisco

Arroccato tra i Monti delle Mainarde, meta di interessanti escursioni, in una stupenda posizione a 860 m di altitudine, in un paesaggio suggestivo ricco di boschi di faggio, laghetti e corsi d’acqua, sorge S. Biagio Saracinisco. Il paese attuale fu fondato intorno al sec. XII. San Biase appartenne a Montecassino fino al 1200 e passò poi, dopo altre vicende, sotto la giurisdizione del ducato di Alvito, seguendone le sorti.

Ma la zona di San Biagio ha origini più antiche: essa era infatti abitata dalla popolazione sannitica dei Caraceni, cui devono attribuirsi le mura poligonali e, in parte, reperti archeologici e il “Sepolcreto” alle falde del Monte Croce in località detta Omini Morti. Numerose anforette di impasto rossiccio sono peculiari della “Cultura di Alfedena”, centro Sannita.

Nella Necropoli a “fossa” di tipo etrusco, oltre gli scheletri, sono stati ritrovati cinturoni di bronzo e lance di ferro nonchè vasi smaltati di terracotta in bucchero, che attestano rapporti commerciali con gli Etruschi, forse di Capua, interessati allo sfruttamento delle miniere di ferro, rame e argento esistenti sui monti della Meta. Proprio dai Caraceni, derivò al paese il nome di “Caracenisco”, trasformato poi in Saracinesco e che ha dato luogo a diversi equivoci circa ventilate relazioni con i Saraceni.

{slider Informazioni}
sindacoSindaco: Dario Iaconelli
municipio2Municipio: tel. 0776.67018
users6Abitanti: 439 ca
mountain13Altitudine: 866 m
earth globeDist. dal Capoluogo: 74 km
carabinieriCarabinieri: tel. 0776.66021
police29Vigili Urbani: tel. 0776.67018
info31 oraPro Loco: 
patrono oraPatrono: San Biagio
mercato oraGiorno di mercato: Domenica
email64 oraC.A.P.: 03040

{slider C’è da Vedere|blue}

• Chiesa di S. Biagio
• Sepolcreto
• Boschi ricchi di tartufi e funghi
• Sorgente del fiume Rapido
• Lago artificiale
• Esposizione permanente di reperti di epoche
diverse Provenienti dal “sepolcreto”
{slider Manifestazioni|orange}

• Festa patronale (3 Febbraio)
• Festa dell’emigrante (3 agosto)

{slider Figli Illustri|green}

 

{slider Mangiare e Dormire|red}

{slider Piatti e Prodotti tipici|orange}

• Il “Tordiglione”

{slider Sport e Tempo Libero|green}

    [TEXT]
{slider Multimedia|blue}
    [TEXT]
{/sliders}

 
{slider Come si raggiunge|grey}
In treno:
Treno Roma-Napoli fermata Cassino. Autobus CO.TRA.L. per S. Biagio Saracinisco.
Via Autostrada:
A1(Milano-Napoli) – uscita Cassino. Superstrada Cassino-Sora direzione Sora – uscita Atina Inferiore. S.S.627 “della Vandra” direzione Villa Latina – S. Biagio Saracinisco.
{/sliders}
X
Send this to a friend