Al GallinaRock arriva la mail art

Gallina Rock Mail Art

Laboratorio creativo con l’Accademia di Belle Arti e l’invio di cartoline dell’arte postale 

Musica, buone pratiche come il plastic free, lotta alle diseguaglianze con gli interpreti il Lis e tanta, tanta creatività: parliamo di nuovo del GallinaRock, il Festiva che tra qualche giorno andrà in scena con la quattordicesima edizione a Gallinaro (Fr).  Ancora una volta a fare da cornice ai live musicali l’area creativa ‘GallinArtRock’, curata dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone, la stessa che produce in esclusiva l’artistico riconoscimento ai vincitori del contest.

Approderà così quest’anno per la prima volta la mail art, conosciuta anche come arte postale. Il movimento artistico popolare che usa il servizio postale come mezzo di distribuzione e diffusione d’arte, con l’invio di opere di piccolo formato e che qui saranno create sul posto. Nasce così un feed-back tra mittente e destinatario e viene considerata arte solo dopo la sua spedizione. Cosa che il GallinaRock assicurerà gratuitamente a decine di cartoline, grazie alla disponibilità di Poste Italiane che ha permesso anche una vasta scelta dei propri bolli più evocativi. Un’occasione – sottolineano gli organizzatori – che vuole celebrare i 100 anni di questa arte in movimento, risalente proprio alle prime sperimentazioni del futurismo.

Così colori e pennelli alla mano chi vorrà potrà cimentarsi nel dipingere la propria cartolina e inviarla a chi vorrà. Regista dell’iniziativa la professoressa Eleonora Pusceddu, Docente dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, che grazie alla straordinaria sensibilità della Direttrice Loredana Rea e del Presidente Giorgio Bartolomucci, riesce da tempo a trasferire l’Accademia in un evento di grande richiamo come appunto il GallinaRock. Insieme al coordinamento della docente ci saranno le artiste Erika Panetta e Giuliana Sangiovanni.

Prosegue così a pieno ritmo l’organizzazione del Festival che vanta il media partenariato ufficiale della Rai, attraverso Rai Radio Tutta Italiana. Apertura il 5 agosto con Mida Maze, dunque i finalisti del contest (Dancalia’S Rain, Known Physics, La Sindrome di Oscar, Preferisco Ignazio), seguiti dall’attesissimo live dei Sud Sound System. Sabato 6 agosto, scena tutta per Giancane, introdotto da Dellarabbia.  Il 7 agosto il gran finale, con The Royal State e la band vincitrice del contest che aprirà il concertone di Pierpaolo Capovila e I Cattivi Maestri. A poche settimane dal dirompente ritorno con un nuovo album segnato da un concentrato di rock duro e puro, contro lo status quo di una società che naviga nell’indifferenza. Esattamente come nel Dna del GallinaRock, esaltando e praticando concretamente valori come l’eguaglianza, la non violenza, l’integrazione, la promozione del bello, la salvaguardia del bene più prezioso che è la salute dell’uomo e del pianeta.  Serate tutte ad ingresso gratuito e musica fino a tarda notte, che nella giornata conclusiva farà scatenare il pubblico con la ‘scossa’ del Dj set live di Eva Poles, storica voce dei Prozac +. Presenterà le serate la giornalista Rai Tiziana Iannarelli.

Gallina Rock 2022 - Gallinaro (Fr)

X
Send this to a friend