Acropoli e Ciclopi

Le cinte murarie in opera poligonale rappresentano la più significativa testimonianza che la Ciociaria è stata abitata fin da tempi antichissimi.
Tra mito e leggenda Alatri, Arpino e Ferentino conservano le più antiche cinte murarie in quella che possiamo definire “La Terra dei Ciclopi” i giganti con un solo occhio. Queste monumentali mura a secco presenti nel Lazio hanno anche stimolato la fantasia dei grandi viaggiatori dell’ottocento tra cui Gregorovius, Marianna Candidi Dionigi , l’archeologo Heinrich Schliemann (lo scopritore di Troia).

X
Send this to a friend