Atina – Chiesa di Santa Maria Assunta

La chiesa di Santa Maria Assunta è stata edificata nell’XI secolo, sui resti del tempio di Saturno, per mano del vescovo Leone. Una volta costruita, fu impreziosita con scene ispirate al Vangelo. Nel corso del Medioevo vennero costruite diverse cappelle, tra cui quella di San Marco in cui furono sistemati i resti mortali, fino ad allora conservati nella chiesa di San Marciano.

L’attuale struttura architettonica risale al XVIII secolo, databile tra il 1725 e il 1760 anni in cui furono eseguiti lavori che riguardarono la costruzione della cupola e il rifacimento della facciata esterna dall’andamento curvilineo tipicamente barocco. All’interno sono interessanti gli affreschi di Teodoro Mancini (1796-1868), valente artista atinate che decorò la cupola e la volta centrale. Tra le opere superstiti, a seguito dell’ultimo conflitto bellico, vanno ricordate la pittura dedicata a San Tommaso d’Aquino nella volta del presbiterio, la Trasfigurazione e San Giovanni Battista dipinte nella volta della navata centrale, San Luca e San Matteo nei pennacchi della cupola. Gli altri affreschi sono novecenteschi e attribuiti a Vincenzo Galloppi.

 

(Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2021)

Advertising
  • Banner Stella 2022
  • Banner Erzinio Natale 2022
Advertising
X
Send this to a friend