Bike

Data la conformazione del territorio il frusinate offre numerosi ed entusiasmanti percorsi da percorrere in sella alla vostra bici attraversando zone poco conosciute e stando a contatto con la natura. In queste pagine ne segnaliamo soltanto alcuni tra i più battuti.

DA PALIANO A FIUGGI SUI MONTI SIMBRUINI
La ciclabile più famosa del frusinate lunga 25 km è quella che ricalca il percorso della vecchia ferrovia Roma Laziali in disuso dagli anni ’80. Il percorso Paliano – Serrone – Piglio -Acuto -Fiuggi è un percorso incantevole per gli ampi panorami che si aprono sulla valle Latina ripercorre le antiche vie di transumanza che collegavano i vari paesi e si mantiene ad una quota costante di 800 mt.s.l.m.

DA SUPINO A SANTA SERENA SUI MONTI LEPINI
Un percorso molto bello ma altrettanto impegnativo è quello che da parte da Supino per raggiungere la piana di Santa Serena per un totale di 10.5 km su asfalto e un dislivello superiore agli 800 metri. Mentre si sale il panorama abbraccia tutta la vallata sottostante fino alla città di Frosinone e oltre verso i Monti Ernici


PATRICA – SGURGOLA

DA VEROLI A PRATO DI CAMPOLI FINO AL VALLONE DI FEMMINA MORTA SUI MONTI ERNICI
Il percorso è impegnativo ma si è ripagati in pieno della fatica una volta arrivati a destinazione. Si percorre una strada in salita con un dislivello di 700 metri. Il paesaggio è contornato da faggete spettacolari e il silenzio dei luoghi invita alla meditazione come testimoniato dagli eremi e dalla vicina certosa di Trisulti. Raggiunta la destinazione di femmina morta si capisce la provenienza di questo epiteto: qui furono ritrovati i cadaveri di 4 persone tra cui una donna a seguito della caduta di un piccolo aereo nel 1932.


GOLE DEL MELFA DA ROCCASECCA A CASALVIERI IN VAL DI COMINO

L’itinerario è assai noto ai bikers con il nome di Tracciolino un percorso paesaggisticamente molto suggestivo che fiancheggia le gole scavate dal fiume Melfa. Il percorso inizia dal cimitero di Roccasecca e raggiunge il centro di Casalvieri in Val di Comino, lungo il canyon formato dal fiume Melfa per un totale di 28 km andata e ritorno. Suggestiva la vista dell’eremo di Santo Spirito incassato ina delle pareti calcaree. passeggiai


FALVATERRA – PASTENA – VALLECORSA SUI MONTI AUSONI
Si tratta di un bel percorso su asfalto 29 di km e una vista a distesa sulle colline dove si trovano le famose grotte di Pastena e di Falvaterra il complesso speleologico più lungo del centro Italia.


“LA LINEA GUSTAV ED I FORTINI TEDESCHI” SUI MONTI DELLA META

Si tratta di un giro con grande valenza storica per chi vuole ripercorrere i sentieri della guerra, dato che il Monte Cifalco era uno dei cardini della Linea Gustav e ancora oggi conserva dei fortini e delle posizioni difensive tedesche, scavate con le mine nella roccia. Il tour di 32 km su un percorso misto di asfalto cemento e sterrato ha un dislivello di 800 m.


DA ESPERIA A MONTE FORTE SUI MONTI AURUNCI

Si tratta di un itinerario che parte da Loc. Tasso Comune di Esperia per raggiungere Guado di Faggeto e Faete. Il percorso è molto impegnativo a causa delle salite repentine con un dislivello di 670 m, ma molto bello da un punto divista naturalistico dato l’ambiente intatto, di tipo sub-montano con boschi di latifoglie fino a raggiungere la fitta e vasta faggeta di Monte Forte che si fonde con quella grandissima di Monte Petrella. L’ambiente è praticamente incontaminato e le attività umane sono in assoluta armonia con esso.

Testo tratto da “Welcome to Frosinone” by Cam Com Fr – Aspiin

 

Informazioni • Ciociariaturismo

Visite Guidate • Centro Guide Cicerone

Pacchetti Turistici • Turismo Arancione Tour

X
Send this to a friend