Collepardo, apre l’orto botanico

Domenica 25 maggio 2008, l’orto botanico di Collepardo sarà fruibile ai visitatori con visite guidate gratuite. L’evento cade in occasione della giornata nazionale delle oasi.

L’orto botanico è immerso in un bosco misto di carpino nero, leccio, aceri, roverella, orniello, carpino orientale. Con circa un ettaro di estensione, l’area, curata interamente da volontari, è utilizzata per conservare e riprodurre specie vegetali dei monti Ernici.

Tra le specie più rare c’è da segnalare la presenza della stella alpina appenninica, del dittamo e di alcune splendide orchidee. Con un po’ di fortuna e di pazienza nell’area e nelle zone ad essa limitrofe si possono osservare tassi, caprioli, cinghiali, istrici, lupi ma anche aquile reali, corvi imperiali, rapaci rari. Tra gli anfibi: rospo comune, rana greca, salamandrina terdigitata. Tra i rettili spiccano la natrice dal collare, la vipera, il saettone, il biacco.

L’orto botanico comprende anche una piccola foresteria con annesso impianto di energia alternativa, un aerogeneratore per pannello fotovoltaico, che funge da punto informativo.

L’oasi è aperta dal 1° aprile al 30 giugno 2008. 

X
Send this to a friend