Sagra del Vino Cabernet a Gallinaro

Sagra del Vino Cabernet a Gallinaro

L’appuntamento con la Sagra del Cabernet a Gallinaro (Fr) è ormai una data fissa nel panorama delle iniziative che vedono come protagonista la realtà vitivinicola laziale. L’intento è sempre quello di valorizzare il prodotto offrendo al mercato qualità e innovazione non dimenticando le altre produzioni tipiche della zona come l’olio, i formaggi e i piatti tipici della tradizione della Val di Comino. La sagra, oltre al vino DOC Cabernet di Atina, offre ai visitatori spettacoli tradizionali con gruppi folk.

Informazioni utili

• Dove si fa: Gallinaro (Fr)
• Data:
13 Agosto
• Organizzazione:
Comune di Gallinaro – Pro loco e Comitato Organizzatore

Che Cosa è

A Gallinaro, ogni anno si festeggia la “Sagra del Cabernet e dei vini locali” più conosciuta come la “Festa del vino” che si tiene, come di tradizione, il 13 agosto. Una festa dedicata a Bacco, che prevede l’apertura gratuita al pubblico di almeno trenta cantine, dove gli ospiti possono degustare le specialità enogastronomiche locali. Tutti gli abitanti del piccolo centro partecipano all’iniziativa che richiama gente da tutta la regione. Ogni locale e molte case al piano terra si trasformano in cantine che generosamente riempiono i calici dei tanti “assetati”. Tutto questo fino alle 23. Poi tutti in pista a “smaltire” ballando e sudando, quel bicchiere, o forse due o tre di troppo.
Le numerose cantine che sono ospitate nel centro storico del piccolo comune della Val di Comino servono alle migliaia di avventori e visitatori della sagra il meglio della produzione enologica e gastronomica. Il programma prevede una giornata dedicata alla degustazione dell’ottimo vino doc della zona. Per la gioia dei visitatori, durante tutta la manifestazione le cantine del paese rimangono aperte per degustazioni di prodotti tipici, musica, balli, canti, spettacoli tradizionali con gruppi folk e tante altre sorprese.

{slider Un po di Storia:|green|icon}
Dal 1994, Gallinaro organizza la manifestazione che ha al centro una delle risorse più amate dal mondo agricolo valligiano, il vino cabernet. L’Atina Doc comprende due vini rossi che vengono prodotti nel territorio di una decina di comuni della provincia di Frosinone. Si tratta di un vino con origini piuttosto recenti. La sua nascita, avvenuta intorno alla metà dell’Ottocento, è infatti legata all’impianto, da parte di un agronomo, il sig. Visocchi, di viti di Cabernet e di Merlot nel territorio del comune di Atina, al centro della Val di Comino. Egli impiantò sulle marne alluvionali del territorio di Atina alcune barbatelle di Cabernet e di Merlot, dopo aver appreso in Francia molti segreti dell’enologia.
Le particolari condizioni climatiche ne hanno favorito lo sviluppo e data l’ottima qualità delle uve con una ancor più attenta lavorazione è destinato a raggiungere traguardi sempre più alti.

Un po di storia

Dal 1994, Gallinaro organizza la manifestazione che ha al centro una delle risorse più amate dal mondo agricolo valligiano, il vino cabernet. L’Atina Doc comprende due vini rossi che vengono prodotti nel territorio di una decina di comuni della provincia di Frosinone. Si tratta di un vino con origini piuttosto recenti. La sua nascita, avvenuta intorno alla metà dell’Ottocento, è infatti legata all’impianto, da parte di un agronomo, il sig. Visocchi, di viti di Cabernet e di Merlot nel territorio del comune di Atina, al centro della Val di Comino. Egli impiantò sulle marne alluvionali del territorio di Atina alcune barbatelle di Cabernet e di Merlot, dopo aver appreso in Francia molti segreti dell’enologia.
Le particolari condizioni climatiche ne hanno favorito lo sviluppo e data l’ottima qualità delle uve con una ancor più attenta lavorazione è destinato a raggiungere traguardi sempre più alti.

Informazioni • Ciociariaturismo

Visite Guidate • Centro Guide Cicerone

Pacchetti Turistici • Turismo Arancione Tour

X
Send this to a friend