Arpino, “Pane al pane, vino al vino”

 
Grande successo sabato 29 marzo 2008 ad Arpino per "Pane al Pane, Vino al Vino", una serata, organizzata  dalla delegata provinciale dell’Associazione Italiana Sommelier Angelica Mosetti in collaborazione con il ristorante-Locanda Mingone, dedicata al pane e al suo utilizzo come ingrediente base per la preparazione di piatti semplici e gustosi della tradizione.

Daniele Maestri, redattore di BIBENDA, che ha firmato nell’ultimo numero il servizio d’apertura "Pane archetipo del cibo", ha accompagnato i partecipanti attraverso la storia e le tradizioni di questo fondamentale alimento.

Hanno collaborato alla serata con i loro prodotti l’Azienda Novelli e l’Associazione Le Vigne del Lazio.

"Un evento – ha sottolineato Angelica Mosetti – completamente dedicato al pane ed al suo utilizzo come ingrediente base per la preparazione di piatti semplici e gustosi della nostra tradizione ed abbinati ai nostri vini regionali. Una serata bellissima, perfettamente riuscita  in cui il connubio tra pane e vino è stato il vero protagonista, con un menù ricco di sei portate realizzate con maestria dallo Chef  Leone Pasquale, in cui il pane è stato l’ingrediente principe.  Ad ogni piatto abbiamo abbinato un vino  diverso fornito da  Le Vigne del Lazio e dalla Cantina Novelli. Un ringraziamento particolare a Daniele Maestri, redattore BIBENDA, giornalista che ha firmato nell’ultimo numero il servizio di apertura Pane archetipo del cibo, che ci ha accompagnato  attraverso la storia e le tradizioni di questo fondamentale alimento. Ringrazio inoltre Stefano Novelli e l’enologo Maurilio Chioccia della Cantina NOVELLI per la loro  presenza, l’associazione  Le VIGNE DEL LAZIO per aver fornito alcune delle loro migliori etichette, il panificio LA PAGNOTTA di Veroli per la fornitura dei pani speciali e l’amico Massimo Viscogliosi del ristorante-locanda MINGONE per l’ottima cucina e disponibilità. Infine, ringrazio tutti gli ospiti a partire dal Sindaco di Arpino Fabio Forte, Luciano Rea di Ciociariaturismo, i soci AIS  e tutti i partecipanti che con la loro presenza hanno permesso la buona riuscita dell’evento".

 ais 

X
Send this to a friend