La Ciociaria incontra il Canada 1-8 giugno 2008

 
 LE FOTO DAL CANADA   • LE FOTO DI ZIO PEPPE

 

VIAGGIO IN CANADA DA ROMA A  TORONTO 
LA CIOCIARIA INCONTRA IL CANADA 1
LA CIOCIARIA INCONTRA IL CANADA 2
CONSEGNA RELIQUIA DI SANTA SALOME
 
Video correlati:

LA VALLE DELLE ZAMPOGNE  • LAZIOWEEK IN CANADA

LA MUSICA POPOLARE AMBASCIATRICE DELLA TRADIZIONE E DELLA STORIA DI ROMA E LAZIO
 

Migliaia i partecipanti ai quattro concerti che i Cominia Gens al gran completo hanno tenuto a Montreal, Toronto, Vaughan e Windsor: 7 musicisti (Massimo Antonelli – ciaramella/ocarina, Luca Lombardi – flauto/ottavino, Alessandro Del Signore – contrabbasso, Francesco Manna – percussioni, Emilio Parente – organetto, Modestino Musico – fisarmonica, Alfredo Mancini – zampogna), 2 cantanti (Elide Di Duca, Renato Facchini) e 13 ballerini (Mattia Facchini, Giovanni Quintiliani, Ivan Rossi, Stefano Viscogliosi, Giorgio Scaccia, Andrea Facchini, Andrea Cipollaro, Claudia Quintiliani, Mersia Valente, Cinzia Iannarilli, Marica Tuzi, Simona Rossi, Stefania Serapiglia) che hanno entusiasmato la platea, che al termine dei concerti diventava protagonista ballando un’interminabile saltarello. I

l gruppo è presieduto da Massimo Antonelli, soddisfatto per gli apprezzamenti ricevuti dagli emigranti, che con le sonorità dei Cominia Gens si sono sentiti vicini alla Ciociaria, al Lazio e all’Italia. Durante l’ultima serata è stato presentato il video documentario del Gonfalone di Arpino, "paese dell’anno" 2008 per il Ciociaro Club di Windsor, e quello dedicato a Frosinone, candidato a essere "paese dell’anno" 2009, occasione colta al volo dal sindaco Marini fortemente interessato a promuovere la città anche in Canada. Molto commosso il presidente del Ciociaro Club di Windsor Franco Maceroni, che ha voluto ringraziare tutti di cuore per le emozioni e i ricordi che la musica ciociara ha suscitato nel pubblico.

Nel corso del viaggio Roberto Vettese di Teleuniverso e Luciano Rea hanno realizzato una puntata speciale della serie "Ciociaria Bella&Buona" dedicata alla musica tradizionale e alla religione che rafforzano ancora il legame tra i ciociari residenti all’estero e la loro terra d’origine, recandosi in case, cantine, circoli e chiese per vedere come gli emigrati vivono la musica e tutto ciò che rappresenta l’Italia.

Afferma Luciano Rea: "Nel realizzare questo documentario si è rafforzata in noi l’idea che abbiamo ancora 10-15 anni al massimo per incentivare un maggiore ritorno nella terra d’origine dei figli dei nostri emigranti e l’unica vera arma è quella di insegnare loro a parlare italiano. Propongo, perciò, a tutti gli enti di incrementare questo tipo di azione, anche considerando l’affetto con cui accolgono i visitatori dall’Italia nelle loro case".

campanari e calamus in canada

campanarivittorio scala
coppotellimancinisindaco picinisco

E’ iniziato il 1 giugno 2008 da Montreal, con il tutto esaurito al Centro culturale Leonardo Da Vinci, il tour dei Cominia Gens nell’ambito de "La ciociaria incontra il Canada", iniziativa promossa dal Comune di Picinisco, in collaborazione con la Regione Lazio (ass. al Turismo ed Innovazione on. Claudio Mancini e l’ass. alle Politiche della Famiglia ed Emigrazione on. Anna Coppotelli), la Provincia di Frosinone (ass. al Turismo Danilo Campanari), la Camera di Commercio di Montreal (www.italchamber.qc.ca) con il presidente Alberto De Luca, la Federazione Laziale dell’Ontario (pres. Vittorio Scala), l’ Associazione Internazionale Calamus e Ciociariaturismo. Il tutto è patrocinato dall’ambasciata d’Italia in Canada, dal Consolato generale di Toronto, dagli Istituti di Cultura Italiana di Montreal e Toronto e dall’ENIT.

Tutto questo in occasione dell’ Echo Italia, a Montreal dall’1 al 3 giugno, e della pre-conferenza sull’Emigrazione di Toronto del 7 giugno.

Oltre un ‘ora e mezzo di spettacolo che ha entusiasmato e commosso la platea di giovani e meno giovani, tra cui l’assessore provinciale al turismo Danilo Campanari e  le massime autorità regionali (rappresentate in Canada da Andrea Pennacchini dell’ufficio emigrazione, da Paolo Menna, dirigente dell’Area, e da Salvatore Licari, capo della segreteria dell’assessore alle Politiche Sociali Anna Coppotelli).

Il 3 giugno i Cominia Gens, quali ambasciatori del Lazio che attraverso la musica popolare incentivano gli emigranti a ritornare nella terra d’origine, hanno visitato il parlamento canadese a Ottawa, dove hanno incontrato i parlamentari di origine italiana e non.

Secondo appuntamento e altro grande successo per i Cominia Gens il 5 giugno a Toronto presso il Montecassino Plaza. Soddisfatto Massimo Antonelli, presidente dell’associazione Calamus, per gli apprezzamenti ricevuti dagli emigranti, che con le sonorità dei Cominia Gens si sono sentiti vicini alla Ciociaria, al Lazio e all’Italia.  

Il tour si è concluso l’8 giugno al Ciociaro Club di Windsor con un altro successo. In questa occasione sono stati presentati i video del Gonfalone di Arpino, "paese dell’anno" 2008 per il Ciociaro Club, e quello dedicato a Frosinone, candidato a essere "paese dell’anno" 2009.

Sono in Canada anche il sindaco di Veroli, prof. Giuseppe D’Onorio, e il Rettore della Cattedrale di Veroli Don Angelo Oddi che, insieme all’assessore provinciale Danilo Campanari, in occasione degli 800 anni dalla scoperta del corpo della patrona della città Santa Salome, hanno consegnato un frammento delle spoglie della Santa alla Chiesa di ST. Peter’s in Vaughan.

 Questo è stato il  programma:
Domenica 1 giugno, alle ore 10.30 presso il Ristorante "Dai Baffoni"  a Montreal, la pre-conferenza continentale con i delegati delle Associazioni regionali degli emigrati iscritte al Registro regionale; le attività istituzionali dell’Assessorato Sviluppo economico, Ricerca, Innovazione e Turismo; una serata di gala con la partecipazione delle Istituzioni regionali, locali e del Console italiano presso Palazzo Windsor; il concerto dei Cominia Gens al Centro culturale Leonardo Da Vinci.

Giovedì 5 giugno a Toronto alle ore 19:30 al Montecassino Plaza altro concerto dei "Cominia Gens". Sempre a Toronto, sabato 7 giugno  alle ore  9.30 presso la sala riunioni del MonteCassino Plaza, si terrà la pre-conferenza continentale alla presenza dei delegati delle Associazioni regionali iscritte al Registro regionale operanti a Toronto, Windsor, Sarnia, Edmonton, Ottawa e negli Stati Uniti.

L’ 8 giugno il gruppo "Cominia Gens", fuori dal programma istituzionale e per volontà del club ciociaro di Windsor, sarà ospite dello stesso e si esibirà alle ore 17.00. Presso la sede del clubs sono previsti pullman provenienti dai club di Detroit, Cleveland e Chicago.

 Il  Sindaco di Picinisco "Giancarlo Ferrera" e l’Assessore  Provinciale al Turismo "Danilo Campanari"

Campanari, Antonelli, Fabrizio   "La realtà italiana in Canada – afferma il sindaco di Picinisco Giancarlo Ferrera – è una realtà di grande rilievo. La comunità laziale, e quella piciniscana in particolare, sono fortemente radicate e brillantemente inserite nel tessuto sociale, economico e culturale di questa grande nazione. L’incarico di rappresentare le comunità laziali nelle preconferenze continentali dell’emigrazione previste a Montreal e Toronto, che la Regione Lazio ha voluto affidare al Comune di Picinisco, va letto, a mio avviso, come il riconoscimento del ruolo che la cittadina ha avuto nella storia dell’emigrazione ed un riconoscimento del grande impegno che l’Amministrazione dedica alla crescita dei rapporti fra le comunità di origine del flusso migratorio e quelle di destinazione. Ringrazio vivamente Vittorio Fabrizio che mi ha relazionato sugli incontri avuti con i valligiani, emozionandomi a tal punto da prendere l’impegno ufficiale di andare presto in Canada per salutare personalmente i nostri emigrati e da mettermi in moto per organizzare nuove occasioni di incontro tra le due comunità anche in Italia".

"Mantenere rapporti saldi tra Ciociaria, Lazio e Canada – sottolinea l’assessore provinciale al turismo Danilo Campanari – fa parte del nostro Dna. E grazie all’impegno della Regione Lazio questo oggi è possibile".

 CIOCIARIATURISMO E TELEUNIVERSO

Luciano Rea  e Roberto Vettese Durante le manifestazioni sono stati presentati i video documentari sulla Ciociaria realizzati da Teleuniverso e Ciociariaturismo. Tra questi, è stato possibile visionare in anteprima il video "Frosinone: il Paese della Buona Domenica", girato in occasione della festa dei santi patroni Ormisda e Silverio Papi che sarà celebrata dal 19 al 22 giugno.

Al video hanno partecipato il sindaco Michele Marini, il prefetto Piero Cesari, l’architetto Giovanni De Vincentis, il restauratore Francesco Antonucci, lo storico della città Maurizio Federico e il parroco di S. Maria Don Giovanni Giralico. A tessere le fila degli interventi Luciano Rea e Nicoletta Trento, a riprendere il tutto Roberto Vettese. Il filmato è visibile su Teleuniverso e sul portale www.ciociariaturismo.it   E’ stata questa una straordinaria occasione per rafforzare il ponte tra il Canada e il Lazio.

 I "COMINIA GENS"

I Cominia Gens I "Cominia Gens" sono un gruppo di professionisti specializzato nella danza popolare e folklorica, che da anni si esibisce sia in ambito nazionale che internazionale. Sono parte integrante dell’ Associazione Internazionale Calamus, che ha lo scopo di promuovere, studiare e valorizzare tutte quelle attività in qualche modo inerenti e/o ricollegabili all’antico strumento musicale usato, ancora oggi, nella tradizione Ciociara: la zampogna.

Il gruppo si compone di 24 elementi, di cui 16 sono danzatori ed 8 musicisti. Le loro performances si avvalgono dell’utilizzo di strumenti tradizionali, quali la zampogna, la ciaramella, l’organetto, la fisarmonica, il tamburello, l’ocarina, il flauto popolare (chiamato "ciufalitto"), l’ottavino e il contrabbasso. Il repertorio coreutico-musicale che il gruppo presenta nei numerosi spettacoli attinge i suoi elementi costitutivi dall’antica cultura folklorica e popolare della Valle di Comino, acquisita direttamente, attraverso il processo di  trasmissione orale dell’immenso patrimonio culturale che è la tradizione agro-pastorale del luogo, conservato e custodito dalla memoria a dagli usi e costumi degli anziani.Le musiche che vengono proposte sono il risultato di approfondite ricerche etnomusicologiche condotte, continuamene e con passione, dall’oboista Orlando D’Achille, docente presso il Conservatorio di Musica "L. Refice" di Frosinone e  dai ricercatori e suonatori di zampogna, ciaramella e fisarmonica Massimo Antonelli, Marc Iaconelli ed Emilio Parente. Per quanto concerne l’elaborazione strumentale, questa è curata dal compositore e organista Fabio Agostino, docente presso il conservatorio di Musica "L. Refice" di Frosinone.

Le danze popolari in genere, ed in particolare quelle della nostra regione, traggono la loro origine soprattutto dalle consuetudini e dai ritmi legati ai lavori stagionali, oppure dalle tradizionali feste di paese. I "Cominia Gens", essendo riusciti  ad interiorizzare l’insieme dei comportamenti musicali di tale cultura, hanno acquisito le capacità percettive e di elaborazione estetica necessarie per comprendere, problematizzare e riproporre un siffatto e variegato ambiente sonoro, caratterizzato da un’impronta "coloristico-motoria" elettiva. Il corpo di danza popolare viene solitamente presentato da Tonino e Valeria Bernardelli.

Nel Curriculum dei "Cominia Gens" figurano esibizioni in festivals e manifestazioni tra le più importanti a livello nazionale e internazionale: Atessa, Massa Carrara, Fivizzano (sono finalisti del "Music World"), Teulada (CA), Fori Imperiali di Roma, rappresentano l’Italia nella Giornata Mondiale della Gioventù a Toronto, Loreto (AN), Milano, Rapolano Terme (SI), Terni, Fiera dell’Agricoltura (Parma), Parigi, Bruxelles, Strakonice (Rep. Ceca), Liegi, Lione, il Sabato nel Villaggio (Rete 4), Berna, Scapoli, Tutti a Tavola (Rai Uno).

Santa Maria Salome in Canada

Quest’anno, ricorrono gli 800 anni della scoperta del corpo di Santa Salome e sono trascorsi circa 100 anni dall’ultima ricognizione delle ossa, avvenuta nell’ottobre scorso. Momenti di alta religiosità ci sono stati domenica 1° giugno 2008 in Canada per i festeggiamenti e la consegna delle reliquie di Santa Maria Salome, Patrona di Veroli e protettrice della Diocesi di Frosinone-Veroli e Ferentino.

Una delegazione composta dal sindaco di Veroli, prof. Giuseppe D’Onorio, dal Rettore della Cattedrale Don Angelo Oddi e dall’Assessore Provinciale Danilo Campanari, ha partecipato, presso la Chiesa  ST. Peter’s, alla celebrazione della Messa in onore della Santa.

Per la prima volta, è stato donato un frammento delle spoglie, alla Chiesa di ST. Peter’s in Vaughan, il cui parroco è Don Claudio Moser, fratello dell’ex ciclista Francesco Moser. Al termine della celebrazione Eucaristica, ha sfilato la processione accompagnata dal complesso bandistico Giuseppe Verdi.

A conclusione di giornata, un ricevimento con cena e ballo presso il Riviera Parque, durante il quale si sono esibiti “GLIU CORO DU SUPINO” e Musica Dolce Dj. Una Giornata tra religione e storia, un’occasione per rafforzare sempre più le radici dei nostri connazionali che da anni risiedono in Canada.

Citata nei Vangeli,  tra le Pie Donne che hanno assistito alla crocifissione, morte e resurrezione del Cristo, madre degli Apostoli Giacomo e Giovanni, Maria Salome giunge a Veroli durante la sua missione di evangelizzazione. Rimase nel territorio verolano fino alla sua morte avvenuta in tarda età, fu sepolta appena fuori la città e soltanto nel 1209 vennero ritrovati i resti. In quello stesso anno, venne innalzato,  in quello stesso luogo,  una Chiesa in onore della Santa.

 

X
Send this to a friend