Supino natura

Il territorio supinese, si trova nella Valle del Sacco, percorso di transumanze e punto strategico di collegamento con il Sud, terra ricca di storia e natura, dove il passato glorioso è ancora evidente nei vari borghi e centri storici sviluppatisi intorno a castelli, palazzi padronali o rocche fortificate con alte mura e porte di accesso, dove si sono susseguite nei secoli, saccheggi, incursioni lotte e guerre per il controllo dei feudi. Supino che si adagia ai piedi dei Monti Lepini orientali, sotto il monte Gemma – l’altura più rilevante di questo lato della catena – è caratterizzato da una parte interna, in cui è racchiusa un’ampia conca che risale il ripido monte e sfocia nel vasto pianoro di Santa Serena. In quest’area, regno di pochi pastori, sono sorte ultimamente delle abitazioni che si distribuiscono verso le alture.
Dal punto di vista naturalistico, l’ambiente alto-collinare è molto interessante. Da qui si possono ammirare i monti ancora ricchi di vegetazione, e il bellissimo panorama che dà sulla valle.
Il paese di Supino è circondato da numerosi boschi di castagni e acacie che dominano la parte bassa del paese. Salendo verso la montagna si impongono le faggete che arrivano fino alla piana di Santa Serena, che circondano con tutto il loro incanto. Da una quota di circa mille metri si spingono poi fino alla vetta del monte Gemma a quota 1400.
Per gli appassionati di escursionismo esistono sentieri tracciati che partono dalla parte alta del paese, circa 400 metri nei pressi della fonte Pisciarello, attraversano i boschi verso le quote più alte fino al raggiungimento delle vette.
Gli amanti dello sport estremo possono arrampicarsi su alcune falesie molto frequentate da appassionati del Free Climbing.

X
Send this to a friend