Dolci

Torroncini di Alvito

Torroncini di Alvito

La tradizione del torrone nel territorio di Alvito risale al 1700, ma è dai primi anni dell’ottocento che questa lavorazione, ispirata alla scuola pasticcera borbonica, è stata affinata dai mastri pasticceri locali nei famosi Torroncini di Alvito. La ricetta è stata poi codificata nel 1850 e da allora, viene tramandata…
Scopri di più
Amaretti di Guarcino

Amaretto di Guarcino

L’Amaretto di Guarcino è prodotto da tempo immemore nel piccolo borgo medioevale di Guarcino, è il vessillo della cultura gastronomica cittadina. Non è noto sapere quando fu introdotta questa produzione, ma una leggenda racconta che la ricetta dell’amaretto fu donata, in segno di riconoscenza, a una famiglia di Guarcino da…
Scopri di più

Panpepato di Anagni

Diverse e fantasiose sono le teorie sull’origine del Panpepato di Anagni. Quel che è certo è che le sue origini sono antichissime e si perdono nella storia della città dei Papi. Il Panpepato è un composto di diversi tipi di frutta secca, in particolare nocciole, mandorle, uvetta, pinoli e noci,…
Scopri di più

Panfrutto di Ferentino

Il Panfrutto di Ferentino si produce nella zona nord della provincia sin dal 1800. Negli anni le antiche ricette sono state perfezionate e personalizzate dagli abili artigiani che oggi realizzano un dolce dall’equilibrio unico. Il Panfrutto è un dolce realizzato da un impasto base di farina, zucchero, uova e lievito,…
Scopri di più
Casata di Pontecorvo

Casata Pontecorvese

Come il nome stesso suggerisce, la Casata Pontecorvese è un dolce a base di “case” cioè formaggio. Leggenda vuole che sia stato confezionato, per la prima volta, in onore della visita di un Papa alla città di Pontecorvo che dal 1463 al 1860 è stata sede dell’enclave pontificio.  La Casata…
Scopri di più
La Pigna di Pasqua

La Pigna di Pasqua il dolce di Arpino e del Basso Lazio

Un dolce tipico di Pasqua di Arpino  è la pigna, un ricchissimo “panettone”  lievitato con un impasto pieno di uvetta, canditi, vaniglia, cannella, anice e chi più ne ha più ne metta! Si distingue per una preparazione ed un gusto particolari, con gli aromi ed i profumi dei canditi all’arancia…
Scopri di più

Zuppa Dolce

Per fare la Zuppa Dolce secnondo la ricetta di Ferentino,  disporre le mandorle su una placca, infornare e farle tostare, quindi tritarle finemente. In una terrina montare con un cucchiaio di legno il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Unire uno alla volta i rossi d’uovo fino ad ottenere…
Scopri di più
Pangiallo

Pangiallo

Per fare il Pangiallo, tritare tutti gli ingredienti e riscaldare il miele in un pentolino, a fuoco molto basso. Mettere in una bacinella tutti gli ingredienti e mescolare con un cucchiaio di legno finchè non si formerà un impasto abbastanza denso. Prendere con le mani poco alla volta l’impasto e…
Scopri di più
X