Mostra Tessere la Speranza: “Arpino, il culto della Madonna di Loreto”

Pacchetto servizi di visite guidate personalizzate a cura del centro guide Cicerone, anche ai Musei della lana, Liuteria nel centro storico e alla Torre di Cicerone.

La mostra “Tessere la Speranza”, il grande progetto di restauro, studio e valorizzazione delle due Soprintendenze territoriali del Lazio incentrato sui preziosi abiti devozionali della Vergine nel Centro-Italia, ad Arpino sarà dedicata alla Madonna di Loreto, culto particolarmente sentito nella Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, dove si diffuse sin dal XV secolo. Ad Arpino una delle prime raffigurazioni è su un affresco risalente al XVI secolo, all’interno della chiesa omonima che raffigura la Madonna dipinta in piedi sotto un baldacchino con colonne, a ricordo del trasporto miracoloso della Casa della Madonna da Nazareth a Loreto avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294 ad opera degli Angeli. La devozione popolare si è poi diffusa soprattutto a seguito della protezione durante la pestilenza del 1659 e, dal 1756, la statua della Madonna con la sua macchina processionale a forma di casa sostenuta dagli Angeli, è esposta, in occasione della festa, a dicembre, nella Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo. Il vicino luogo della mostra, il suggestivo Palazzo Boncompagni è “emozionalmente” un’altra tappa del percorso devozionale alla Madonna ospitando uno degli abiti ricamato finemente dalle monache di clausura e indossato dal simulacro della Vergine di Loreto. Il prezioso manto è fermato sul capo della statua da un gancio che passa in un’asola appositamente creata e scende lungo i due lati lungo la macchina processionale.

La mostra “Tessere la Speranza”  il culto della Madonna di Loreto in questa edizione di Arpino offre l’occasione per apprezzare non solo straordinarie opere d’arte, ma anche significative espressioni della tradizione religiosa che ha rappresentato per secoli un riferimento identitario delle comunità locali.

La mostra sara visitabile fino al 9 Febbraio 2018 presso il Palazzo Bonconpagni in Piazza Municipio

{slider Programma e informazioni|icon}

{slider Contatti |blue |open |icon }

telefono0776.848535
email64info@prolocoarpino.it

sitointernetwww.ciociariaturismo.lit

{slider Visite Guidate|orange|icon}
Prenota la visita guidata con il Centro Guide Cicerone:

telefono (+ 39) 0775.211417 – (+39) 349.4981226
faxFax: (+ 39) 0775.859011
email64info@ciceroneweb.it
sitointernetwww.ciceroneweb.it

{slider Servizi e Pacchetti |green|icon}

Turismo Arancione
telefono(+39) 0775.211417 • (+39) 393.9229768
email64
info@turismoarancione.it
sitointernetwww.turismoarancione.it

{slider Multimedia|red|icon}

{slider Approfondimenti e link utili|blue|icon}

C’è da vedere ad ARPINO:

Acropoli in località Civitavecchia: Arco a Sesto Acuto (unico al mondo)
Torre medioevale (torre di Cicerone)
Mura Megalitiche
Decumano Romano
Chiesa e Monastero benedettino di S. Andrea Apostolo con Crocifisso trecentesco
Chiesa della Pietà
• Chiesa di S. Michele con dipinti del “Cavalier d’Arpino
• Castello di Ladislao
Palazzo Iannuccelli
Chiesa della S.S. Trinità
• Dipinti del Cavalier d’Arpino nelle varie chiese
• Casa natale del Giuseppe Cesari “Il Cavalier d’Arpino
• Sculture del M.o Umberto Mastroianni nei vari angoli del paese
• Fontana dell’Aquila Romana (rinascimentale)
• Biblioteca ciceroniana
• Antiquarium
• Porta Napoli
• Libro di Pietra
Il Martirologio dell’Assunta

• Museo della Liuteria
• Fondazione Umberto Mastroianni
• Museo della lana
• Museo dell’Arte Tipografica
• Area wilderness”Monte Caira-Gole del Melfa”e “Gole del fiume Melfa”
• Biblioteca comunale
{/sliders}

 

{tab Informazioni utili: |orange}+39 0775.211417
{/tabs}

 


{phocamaps view=map|id=39}

X
Send this to a friend